Network Marketing

Just another Scrivivendo site

Chiamami al
+39 339 794 2507

Cosa non è il Network Marketing

“La difficoltà non sta nel credere alle nuove idee,
ma nel fuggire dalle vecchie”
(J.M. Keynes)

Non sarà mica una truffa!
Non sarà mica una di quelle piramidi dove guadagna solo chi sta sopra!
Non sarà mica uno di quei lavori che devo suonare il campanello agli sconosciuti!
Non sarà mica quella cosa da sfigati!
Non sarà mica una di quelle robe da venditori esperti!
Non sarà mica uno di quei lavori da tanta spesa e poca resa!

 

Sul network marketing si dice di tutto e di più.

Se una delle esclamazioni qui sopra è mai uscita dalla tua bocca, sei nel posto giusto; per quanto mi riguarda, io le ho vomitate tutte – e pure con un certo livore – , come un drago sputafuoco.
Vediamo adesso di fare un po’ di ordine.

 

  • Non sarà mica una truffa!”: in Italia il network marketing è regolato dalla legge n. 173 del 17 agosto 2005, quindi è un sistema distributivo assolutamente legale; questa legge inoltre, tutela ulteriormente il consumatore perché vieta le forme di vendita piramidali e le catene;

 

  • Non sarà mica una di quelle piramidi dove guadagna solo chi sta sopra!”: come ti dicevo, le forme di vendita piramidali e le “catene di Sant’Antonio” sono espressamente vietate dalla legge italiana. Qual è però la differenza tra il network marketing legale e altre forme di vendita illegali? Il network marketing, essendo un sistema distributivo, pone al centro un prodotto o un servizio: i suoi distributori guadagnano quindi una percentuale sul volume di vendita che riescono a generare direttamente o indirettamente, ossia tramite la rete di collaboratori che hanno costruito; al contrario, le forme di vendita illegali non si basano sulla commercializzazione di prodotti o servizi: i partecipanti alla struttura, quindi, guadagnano una percentuale sul reclutamento di nuove persone e non sulle loro capacità di promuovere la vendita di beni o servizi. Ne consegue che affiliarsi a un’azienda di network marketing costa molto poco, perché il guadagno dei suoi distributori non si basa sul numero di persone che si riescono a iscrivere, mentre la soglia di ingresso a un sistema illegale è molto alta, perché i suoi partecipanti guadagnano sul reclutamento di nuove persone. Lo Starter Kit di Jeunesse, per esempio, costa soli 35 euro!

 

  • Non sarà mica uno di quei lavori che devo suonare il campanello agli sconosciuti!”: no, no e poi no! Il network marketing si basa sul passaparola, non sulla vendita porta a porta! Il passaparola funziona solo in presenza di un ingrediente fondamentale: la fiducia. Il passaparola si nutre di amicizia. Come può esserci fiducia tra due sconosciuti? Anche quando si lavora online, come in questo caso, è sempre questione di fiducia: le parole di chi scrive devono generare fiducia in chi legge.

 

  • Non sarà mica quel lavoro da sfigati!”: tutt’altro! Nel network marketing lavorano fior fior di imprenditori e liberi professionisti, tante donne intraprendenti… manciate di studenti illuminati!

 

  • Non sarà mica una di quelle robe da venditori esperti!”: è esattamente il contrario! Il venditore esperto non è duplicabile e il lavoro maggiore del networker professionista consiste nell’aiutare le persone della sua rete, ossia i suoi iscritti, a fare come lui, a ottenere il suo stesso successo: il network marketing è sostanzialmente un lavoro di leadership, di gestione di un team. Come potrebbe un venditore esperto trasferire anni e anni di esperienza sul campo a chi di vendita non ne capisce niente?

 

  • Non sarà mica uno di quei lavori da tanta spesa e poca resa!”: se lavori bene e sul serio, la resa può essere molto alta. Certo, se pensi di avere risultati immediati scordatelo: il network marketing è un business in cui per avere successo ti ci vogliono in media da 3 a 5 anni: poi, però, ti sarai guadagnato la tua rendita passiva. Mica male, vero?

 

Ora è tutto più chiaro, spero. Nel caso in cui avessi altri dubbi o domande, contattami e sarò felice di risponderti per quanto mi è possibile.